LE RADICI

LE RADICI
In questo romanzo l’autore racconta in prima persona una storia incredibile: il protagonista, terminati gli studi universitari a Padova, si tuffa nel mondo del lavoro, tra gli adulti. Ma questo mondo gli rivolge da subito e con frequenza costante una domanda: dove sono le tue radici, la tua famiglia?
Lui, che sogna di fare il giornalista, pensa che rispondere con sincerità sia la cosa migliore, e allora prova a raccontare la sua vita, quella di un ragazzo in gamba e indipendente, abituato a fare tutto da solo, senza l’aiuto dei genitori.
La verità spaventa i suoi interlocutori, che si tratti di un colloquio di lavoro o di una cena con i genitori della fidanzata. Il protagonista decide allora di rispondere a chi gli chiede qualcosa del suo passato con delle bugie, mentendo, raccontando quello che gli altri vogliono sentirsi raccontare. Funziona. Come gli suggerisce la fidanzata, “perché le persone che ti incontrano vogliono sentirsi raccontare la fiaba del Mulino Bianco, della famiglia perfetta.” 
Ma nello stesso romanzo ecco che a capitoli alternati entrano in scena altri protagonisti. Angela, ragazza nata da una famiglia bigotta nella campagna veneta, con uno sguardo troppo severo e un segreto nel suo passato. Martino, avvocato che da Padova è andato a studiare a Bologna; anche lui riserverà qualche sorpresa. Un importante notaio, che tutti considerano una persona realizzata, con una famiglia felice. Tutti appaiono come avvolti nella nebbia, ciascuno di loro custodisce un segreto, e il romanzo racconta le loro vite che, come radici, sono annodate strette l’una all’altra.
Il giovane protagonista continua in prima persona il suo cammino verso una propria realizzazione personale, tra Padova e Milano, ma
durante un viaggio a New York accade qualcosa. Al suo rientro in Italia nulla sarà più come prima...
Autore
ISBN
978 88 97867 56 2
Pagine
120
Formato
13 x 19,5
Età
Pubblico generico
Copertina
Con alette in brossura cucita
Pubblicazione
2017
Prezzo
€ 15,00
 
compra online >>>